WhiteLOGIN / REGISTERNav homeHOME PAGE
Ceae5cac c909 495f 9a8e 3dd56ebe9861.jpeg?ixlib=rails 2.1
Patrick Peters 3 MIN LESEDAUER18/10/2018

Attenzione ai fondi misti: i tassi di interesse possono costare rendimenti

I fondi multi-asset sono diventati enormemente importanti. Tra il 2002 e il 2017, l'afflusso in tutta Europa è stato di 870 miliardi di euro. Ma naturalmente sono anche soggetti a rischi, motivo per cui i gestori patrimoniali si affidano a strategie di copertura e, per esempio, fanno affidamento su strategie multi-asset alternative.

Le scorte sono volatili, le pensioni non sanno dove andare, gli immobili sono comunque troppo cari ei fondi di investimento alternativi (in genere: fondi chiusi) sono spesso in cattive condizioni con gli investitori. Allora, dove metti la fortuna? La soluzione sembra semplice: un mix salutare di diverse classi di attività - multi asset.

"Negli ultimi anni, Multi Asset è diventato chiaramente il patrimonio principale di molti dei nostri clienti", ha affermato Sandra Sonnleitner di Allianz Global Investors circa sei mesi fa in un post su "The Investment". Secondo lo studio Allianz Global Investors "The Odysseus Capital Investment Strategy", i fondi multi-asset sono diventati sempre più importanti. Tra il 2002 e il 2017, l'afflusso in tutta Europa è stato di 870 miliardi di euro. Per inciso, circa ogni quarto euro viene dalla Germania. Nelle statistiche del fondo (al 31 agosto) del BVI Bundesverband Investment und Asset Management, i fondi misti sono al secondo posto: con un volume totale di EUR 285 miliardi, sono ben superiori ai fondi obbligazionari (EUR 206 miliardi). Come rilevato dallo studio Allianz, i prodotti multi-asset sono ben mirati dagli investitori come veicolo di investimento autonomo.

"In effetti, in vista del passato, questo è comprensibile. Gli azionisti di fondi misti non potrebbero fare troppi errori per molti anni. I rendimenti sono rimasti stabili a pochi punti percentuali l'anno, anche negli anni deboli sul lato azionario, con il 40-50% delle obbligazioni governative e societarie. Lo sviluppo dei tassi di interesse degli ultimi decenni ha dato a questi depositi un contributo alla performance del 4-7 percento all'anno per molti anni ", afferma il dr. Martin Stötzel, Managing Partner presso la gestione patrimoniale indipendente Rhein Asset Management (Lussemburgo e Düsseldorf).

Solo: ora è finita, avverte il gestore patrimoniale. Dal 2000, il rendimento medio dei titoli di stato tedeschi è sceso dal 5,4% all'attuale rendimento dello 0,36%. Alla fine dell'estate era solo lo 0,14%. Secondo Martin Stötzel, il problema è che un aumento a breve termine dei tassi di interesse danneggerà in modo permanente il rendimento. Lo imposta con l'esempio dei legami di cinque anni. Se questi aumentano solo dell'1%, ciò significa attualmente una perdita di prezzo di poco inferiore al 5% per le obbligazioni. Ciò avrà un impatto negativo sui rendimenti di molti fondi misti - in particolare perché molti concetti multi-asset hanno ancora più probabilità di essere investiti in titoli di stato molto più rischiosi di quelli tedeschi. "Basta pensare all'Italia dopo le elezioni di maggio: i titoli di Stato decennali italiani hanno perso circa il dieci percento in breve tempo", ricorda Martin Stötzel.

Quindi cosa fare? Condanna anche i fondi misti e attendi il prossimo prodotto? Certo che no. "I fondi misti continuano a essere uno strumento importante per gli investitori di diversificare ampiamente con un unico prodotto. Tuttavia, i gestori di fondi sono chiamati a garantire risultati sostenibili attraverso una politica di investimento differenziata nelle varie classi di attività - anche nelle mutevoli condizioni quadro con mercati azionari volatili e prospettive di bond incerte ", afferma Marco Bätzel, asset manager di WBS Hünicke a Düsseldorf e gestore di fondi misti ( "Strategia World Select"). Per lui, i fondi misti rimangono un investimento essenziale per i gestori patrimoniali e i responsabili dell'autodeterminazione. "Gli investitori beneficiano di un concetto multi-asset, in quanto possono coprire più asset class con un solo prodotto. Ciò impedisce errori come il bias o il comportamento della mandria. "

Oltre alle tipiche misure di investimento (analisi fondamentali in combinazione con l'analisi delle carte tecniche), Marco Bätzel considera l'hedging professionale come l'obiettivo principale per garantire i risultati dei fondi misti. Un esempio: la scrittura di un'opzione call, al fine di attutire il potenziale di perdita della quota azionaria. Bätzel spiega: "Come venditore di un'opzione call, ricevo un premio non appena chiudo l'affare. Ad esempio, sto vendendo un'opzione con scadenza fino al 21 dicembre a un livello attuale Dax di 11.723 punti ad un prezzo base di 11.800 punti. Per questo ricevo immediatamente un premio di 270 euro per opzione. Se il Dax è inferiore a 11.800 punti nella data di segnalazione, l'opzione scade senza valore. Questo può mitigare il rischio di perdita. "

D'altra parte, il gestore patrimoniale Stötzel mette in guardia da un generale "continuate così". "Il classico mix di dividendi e rendite non offre più un ampio portafoglio a prova di crisi. Al momento lo vediamo abbastanza in profondità. Di conseguenza, sono sempre di più le alternative, come i concetti neutrali rispetto al mercato. "Questo approccio si concentra su strategie alternative indipendenti dallo sviluppo del mercato azionario e può evitare perdite per l'intero portafoglio, specialmente in periodi di scontri come forti aumenti dei tassi di interesse. In tal modo, i gestori di fondi utilizzano strategie long-short o arbitraggio e approcci che raccolgono sistematicamente premi, come i tassi di cambio delle valute.

Per inciso, i Rhein Asset Managers stanno stabilizzando il proprio fondo misto "Balanced Smart Global" con obbligazioni a breve termine e prodotti garantiti, mentre i certificati selezionati sono progettati per garantire i rendimenti in caso di incertezza nei mercati.