WhiteNav homeHOME PAGE
8252a958 d2f5 4f5e 913c 897b4af73747.png?ixlib=rails 2.1
Patrick Peters 3 MIN LESEDAUER29/11/2018

Obbligazione convertibile: interlocutori interessanti in fasi di mercato volatili

Protezione contro le tipiche fluttuazioni dei tassi di cambio con possibilità simultanea di beneficiare del potenziale di rialzo dei mercati azionari: ciò è assicurato dalle obbligazioni convertibili. Sono posizionati al meglio nel rivestimento del fondo e possono anche coprire aree speciali, come la sostenibilità.

Coloro che guardano più da vicino il mercato obbligazionario incontrano ripetutamente strumenti interessanti che possono diversificare gli investimenti obbligazionari in modo più ampio e aprire opportunità da una prospettiva diversa. Un esempio di questo è obbligazioni convertibili. Un Obbligo Convertibile è un documento che conferisce al titolare il diritto di convertirlo in azioni ad un rapporto predeterminato durante un periodo di conversione. Se non esercita questo diritto, l'obbligazione matura alla scadenza.

Per i professionisti dell'investimento, le obbligazioni convertibili offrono la capacità di combinare la protezione contro le fluttuazioni dei prezzi delle obbligazioni tipiche del mercato azionario con il potenziale rialzista dei mercati azionari. Daniel Zimmer, senior portfolio manager per le obbligazioni convertibili presso il gestore patrimoniale Aramea Asset Management, ad esempio, ha dichiarato in un'intervista a fine estate: "Soprattutto nell'attuale contesto di mercato le obbligazioni convertibili offrono interessanti opportunità. La domanda è: quanti rendimenti possono ancora ottenere i classici bond del reddito fisso dopo i loro anni di rialzista? Molti investitori sono anche scettici riguardo ai mercati azionari. Il mercato è alla fine del ciclo molto lungo, stai affrontando un crollo dei prezzi o c'è ancora spazio per miglioramenti? È proprio in questo contesto di mercato che le obbligazioni convertibili possono dimostrare i loro punti di forza. Perché combinano il prezzo delle azioni con la protezione del capitale delle obbligazioni. Inoltre, molte obbligazioni convertibili sono attualmente valutate positivamente. "Tra le altre cose, Aramea Asset Management gestisce" Aramea Balanced Convertible "e" Aramea Global Convertible ". Entrambi i fondi hanno finora ottenuto un risultato positivo nell'intervallo a metà cifra.

Parlando di fasi di mercato volatili: secondo Daniel Zimmer, le convertibili sono un'opportunità di investimento ragionevole in un momento simile. "La loro opportunità convessa / profilo di rischio consente loro di partecipare maggiormente a un movimento verso l'alto del titolo sottostante rispetto a un movimento verso il basso. Più forte aumenta la quota, più la convertibile partecipa al movimento ascendente. D'altra parte, più lo stock è pronunciato, meno la convertibile prende parte alle perdite. "Poiché i titoli convertibili si sono sempre uniformati all'attuale regime di mercato e hanno consentito loro di realizzare profitti ma perdite limitate, l'investitore non ha avuto bisogno di determinate decisioni temporali. Inoltre, la crescente volatilità ha un effetto positivo sulla valutazione del componente opzionale del convertitore e delle perdite del buffer.

Con il suo "FISCH Convertible Global Defensive Fund", "FISCH Convertible Global Dynamic Fund", "FISCH Convertible Global Dynamic Fund" e "FISCH Convertible Global Sustainable Fund", Fisch Asset Management dalla Svizzera offre quattro fondi obbligazionari convertibili per clienti retail e investitori investitori istituzionali. La società stessa scrive sulla strategia convertibile: "Fin dalla sua fondazione nel 1994, le convertibili sono state al centro della nostra gestione patrimoniale. Circa la metà dei fondi che gestiamo sono obbligazioni convertibili. "

Una caratteristica speciale è il "FISCH Convertible Global Sustainable Fund", basato in gran parte su valori sostenibili. Il fondo investe globalmente almeno l'80% delle sue attività in investimenti sostenibili. Il Fondo può investire non più del dieci percento delle attività in investimenti la cui sostenibilità non è stata verificata. Inoltre, al massimo il dieci per cento delle attività può essere investito in investimenti non sostenibili. Il successo di questo concetto parla da sé: dal suo lancio, il fondo obbligazionario convertibile sostenibile ha raggiunto un aumento di valore di quasi il 40 percento. Sebbene sia in calo nell'anno in corso, permane il potenziale del mercato sostenibile. Le aziende valutano sia la sostenibilità del settore (best-of-class) sia la sostenibilità dell'azienda rispetto ai gruppi di pari (best-in-class). La ricerca per il fondo è condotta da J. Safra Sarasin.

Un'alternativa per gli investitori può anche essere ETF su obbligazioni convertibili. Un fondo come il "SPDR Thomson Reuters Global Convertible Bond UCITS ETF" si impegna a monitorare la performance del mercato globale delle obbligazioni convertibili. Per raggiungere questo obiettivo, il Fondo mira a replicare il "Thomson Reuters Qualified Global Convertible Index" il più vicino possibile. Il volume del fondo è di circa $ 835 milioni. La performance dell'Indice è riflessa nel Fondo da una selezione dei Costituenti dell'Indice. Fin dalla sua istituzione, il fondo ha guadagnato oltre il 30%, anche leggermente durante l'anno. In combinazione con i costi di gestione dello 0,50 percento, tale ETF può di conseguenza essere un buon complemento a un fondo obbligazionario convertibile attivo.